Il Natale che non riesce a stupirci, di Carlo Baroni

Ci si è messo anche il cambio climatico. A dirci che il Natale non è più quello di una volta. Ma non è solo la neve che ci manca. Con i fiocchi bianchi si sono dissolti anche stupore e meraviglia. Dicono sia per via dell’età. Succede a tutti una volta che si esce dal recinto dell’infanzia. Eppure anche gli occhi dei bambini di oggi paiono assuefatti e un po’ annoiati nel vedere le luminarie e le vetrine scintillanti. Per non parlare dei regali. Quelli che una volta trovavamo sotto l’albero e ci bastavano fino al 25 dicembre dell’anno dopo. Senza distinzione di ceto sociale.
Il Natale ci faceva tutti uguali proprio perché rispettava il nostro essere diversi. Lo scrittore americano John Grisham, anni fa, scrisse un libro che aveva come titolo «Fuga dal Natale». Non si è capito se fosse un auspicio o una constatazione. Siamo circondati da indifferenza e restiamo ostaggio della routine. La verità è che ci siamo dimenticati per cosa dobbiamo festeggiare? E non è che recuperando passato e tradizioni si possa riaccendere per incanto la magia perduta. Forse è il segno dei tempi questo cinismo che ci fodera gli occhi e ci fa intravvedere solo le pieghe oscure delle ombre.
Il disincanto è la cifra della nostra epoca. Insieme all’arrendevolezza e alla rassegnazione. Saperlo, averne consapevolezza, è un piccolo segnale di speranza. Non aspettiamoci stelle comete abbaglianti, ci basterebbe la lucina dello smartphone da accendere quando fa buio. E che ci fa vedere angoli della casa che trascuriamo, oggetti nascosti, foto dimenticate in una cornice fuori moda. Le meraviglie che ci passano accanto silenziose. Piccole gioie quotidiane che lasciamo in fondo alla coda infinita delle nostre improrogabili incombenze. Il Natale è questo. Togliere la polvere ai sentimenti veri, quelli che non hanno la lacrimuccia a renderli importanti. Il Natale è una ripartenza. In fondo è solo la nostra vita. Quella vera.
www.corriere.it/opinioni/23_dicembre_21/natale-che-non-riesce-stupirci-1340e712-a027-11ee-b1cc-35e5cecb801b.shtml?refresh_ce

PRESENTANDOCI

Cercasi un fine è “insieme” un periodico e un sito web dal 2005; un’associazione di promozione sociale, fondata nel 2008 (con attività che risalgono a partire dal 2002), iscritta al RUNTS e dotata di personalità giuridica. E’ anche una rete di scuole di formazione politica e un gruppo di accoglienza e formazione linguistica per cittadini stranieri, gruppo I CARE. A Cercasi un fine vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.


Una proposta!

Se sei una ragazza o un ragazzo tra i 18 e i 28 anni, scegli il Servizio Civile presso Cercasi un fine APS (Cassano delle Murge, Bari). Fai UNA SCELTA DI CITTADINANZA ATTIVA E DI IMPEGNO CIVILE!

 

È stato pubblicato sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale il Bando per la selezione di 52.236 operatori volontari, giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare volontari per il servizio civile.

Il 22 febbraio 2024 è il termine di presentazione delle domande di servizio civile universale 

Vedi il bando di selezione per operatori volontari dello scorso 22 dicembre(https://www.politichegiovanili.gov.it/comunicazione/news/2023/12/bando-ordinario-2023/)

 

Fino al 22 febbraio 2024 è possibile presentare domanda di partecipazione ad uno dei 2.183 progetti che si realizzeranno tra il 2024 e il 2025 su tutto il territorio nazionale e all’estero. Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it/ Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione. E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede.

 

Per maggiori informazioni visita il sito politichegiovanili.gov.it (sezione “Per gli operatori volontari”) e il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it – Leggi il bando completo: https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/leggi-il-bando/il-testo/

 

Il progetto di Cercasi un fine APS, in collaborazione con il CIPSI, è 

Dove? Cassano delle Murge – Bari (Puglia).

Operatori/trici Volontari/e richiesti: n. 5.

 

SORRIDENDO

Ultimi Articoli

Contribuendo

Con il 5×1000 realizziamo:
scuole di formazione sociale e politica, un sito web e un periodico di cultura e politica, insegnamento dell’italiano per cittadini stranieri, incontri, dibattiti…
Basta la tua firma e il numero dell’associazione 91085390721 nel primo riquadro sul volontariato.

———
Bonifico Bancario
Cercasi un Fine APS
IBAN IT26C0846941440000000019932
BCC Credito Cooperatvo
oppure CCP 000091139550 intestato ad Associazione Cercasi un fine