Tu sei qui: Home
51 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento











Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Elezioni europee: prepariamo le armi, di Franco Bruni
creato da Paolo Iacovelli pubblicato 27/08/2018 — archiviato sotto: , ,
Chi vuole salvare e rilanciare l’Unione deve preparare le armi per un combattimento politico e mediatico decisivo.    Le armi possono essere diverse…
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
Le tante debolezze di nazionalismo e sovranismo in Europa, di Piero Ignazi
creato da Paolo Iacovelli pubblicato 19/10/2018 — archiviato sotto: , ,
Il Consiglio Europeo dovrebbe incominciare a trattare con fermezza sia chi vuole scardinare i principi guida ideali dell’Unione, sia chi si rifiuta di accettare quelle norme di solidarietà e condivisione tra stati membri...
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
La lettera di Tsipras al popolo greco
creato da D. pubblicato 29/06/2015 ultima modifica 08/10/2015 19:01 — archiviato sotto: , , ,
In questi momenti critici dobbiamo tutti ricordare che l’Europa è la casa comune dei suoi popoli. Che in Europa non ci sono padroni e ospiti. La Grecia è e rimarrà una parte imprescindibile dell’Europa, e l’Europa è parte imprescindibile della Grecia. Tuttavia un’Europa senza democrazia sarà un’Europa senza identità e senza bussola.
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
L'Europa vuole liberarsi di Alexis Tsipras, di Joseph Stiglitz
creato da D. pubblicato 02/07/2015 ultima modifica 08/10/2015 19:00 — archiviato sotto: , ,
Diciamolo chiaramente: quasi niente dell’enorme volume di denaro prestato alla Grecia è rimasto nel paese. Quella che stiamo vedendo ora è l’antitesi della democrazia. Molti leader europei vorrebbero liberarsi di Tsipras
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
Il No di Atene ha sconfitto l’arroganza dell’austerità, di Marta Fana
creato da D. pubblicato 07/07/2015 ultima modifica 08/10/2015 18:59 — archiviato sotto: , , ,
«Il referendum greco sancisce il fallimento totale dell'Europa degli arroganti e dei mediocri. Questo coraggio dà umanamente i brividi. In Europa non ci sarà mai una crescita senza un piano massiccio di investimenti pubblici che aumentino la produttività e creino lavoro». Intervista a Mariana Mazzucato
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
Wolfgang Streeck: l'euro, un errore politico, di Giuliano Battiston
creato da D. pubblicato 08/07/2015 ultima modifica 08/10/2015 18:58 — archiviato sotto: , , , ,
intervista a Wolfgang Streeck di Giuliano Battiston. Secondo il direttore del Max-Planck Institut per la ricerca sociale di Colonia, per uscire dal vicolo cieco dell’Europa liberista votata all’austerity si dovrebbe partire proprio dalla rinuncia all’euro come moneta unica. Con una nuova Bretton Woods europea
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
Tutte le trame (tedesche) della commedia greca, di Marcello Inghilesi
creato da D. pubblicato 16/07/2015 ultima modifica 08/10/2015 18:56 — archiviato sotto: , , ,
La questione greca è paradossale. Tutti sembrano esultare per l’accordo; come dire: viva la “pace”. Ma questo accordo non può …
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
Ma la Ue non può far finta di niente, di Aldo Cazzullo
creato da Paolo Iacovelli pubblicato 27/05/2019 — archiviato sotto: , ,
Le forze europeiste sono ancora in netta maggioranza nel nuovo Parlamento, tuttavia si vanno riaggregando aree politicamente disomogenee…
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
L'Europa e il "bullismo" di Ankara, di Vittorio E. Parsi
creato da Paolo Iacovelli pubblicato 12/10/2019 — archiviato sotto: , , ,
In questa drammatica crisi, il cinismo con cui il sanguinario "bullo" di Ankara sfrutta le paure europee, i timori della Nato …
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi
Melilla, la città-muro che divide Africa e Europa, di Valentina Furlanetto
creato da Paolo Iacovelli pubblicato 09/11/2019 — archiviato sotto: , , ,
Dal 1989 altri muri sono sorti, o, addirittura, si sono fortificati. Muri non più ideologici, ma che tutelano quelle compattezze proprie degli stati-nazione: limes che oggi distinguono marcatamente tra un “noi” e molteplici “loro”. Muri che sono sia fisici, ma anche e soprattutto psicologici: e quindi ben più difficili da abbattere…
Si trova in Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi