Tu sei qui: Home / Nelle scuole / Novara - Scuola di Partecipazione e Cittadinanza

Novara - Scuola di Partecipazione e Cittadinanza

creato da Rocco D'Ambrosio ultima modifica 05/10/2018 12:01
La Diocesi di Novara, l'ufficio diocesano di Pastorale Sociale e Cercasi un fine organizzano una Scuola di Partecipazione e Cittadinanza per il 2018-2019

 

Io non sono un "sindaco"; come non sono stato un "deputato" o un "sottosegretario": non ho mai voluto essere né sindaco, né deputato, né sottosegretario, né ministro (ricordi l'offerta di De Gasperi?). [... ] La mia vocazione è una sola, strutturale direi: pur con tutte le deficienze e le indegnità che si vuole, io sono, per la grazia del Signore, un testimone dell'Evangelo... mi sarete testimoni ("eritis mihi testes") ... è la mia vocazione, la sola. è tutta qui!
Giorgio La Pira

 

 


 

Perché una “Scuola di Partecipazione e Cittadinanza?”

Profondi sono i cambiamenti che stanno intervenendo nel nostro Paese e nel mondo, dettati soprattutto dall’elevato flusso migratorio, dalla mondializzazione crescente dell’economia e dalle trasformazioni del mondo del lavoro che ne derivano, dall’emergenza etica anche nella politica.

Tali trasformazioni rendono manifesta l’esigenza di nuovi modelli sociali ed economici nonché di nuove forme di coesistenza che ad esse facciano fronte.

Questa è la sfida che la nostra epoca ci impone.

Una sfida che non possiamo che accettare e affrontare attraverso un crescente e fattivo interesse verso le realtà e le problematiche socio-politiche.

Occorre, quindi, dare un senso allo spirito democratico che innerva la nostra Costituzione, dando avvio a pacifiche iniziative civiche, improntate alla cooperazione per il raggiungimento dell’interesse generale che è interesse di ciascuno, per rafforzare la civiltà di un Paese fondato sui valori della libertà, dell’eguaglianza, della giustizia e della pace.

Presentazione della “Scuola di Partecipazione e Cittadinanza 2018/19”

Le nostre comunità ecclesiali e numerosi laici, uomini e donne di buona volontà, avvertono fortemente, in questo particolare frangente storico e culturale, il disagio diffuso nella società civile di una politica non corrispondente ai bisogni delle persone e non orientata alla promozione del bene comune.

Inoltre constatano, sempre di più, la necessità di formare coscienze critiche e solidali, impegnate a partecipare alla vita democratica del Paese e a contrastare il fenomeno dilagante delle varie forme dell’antipolitica e della corruzione.

Per questo si intende favorire iniziative che spronino a un crescente e fattivo interesse verso le problematiche socio-politiche, diffondano i valori della democrazia e restituiscano ai cittadini la passione di occuparsi del bene comune.

L’associazione ONLUS “Cercasi un fine”,da ormai più di un decennio, promuove Scuole che si prefiggono di educare all’impegno sociale e politico nel quadro delle scienze umane, dei valori fondanti della Costituzione della Repubblica italiana e del Magistero Sociale della Chiesa.

Finalità

• Fornire al gruppo dei partecipanti una comprensione delle dinamiche e delle implicazioni culturali, socio-economiche e politico-istituzionali che contraddistinguono il contesto globale, nazionale e locali e, considerando gli strumenti della politica e delle politiche alla luce degli insegnamenti della Dottrina Sociale della chiesa e della Costituzione Italiana;

• Favorire la conoscenza, il dialogo e il confronto tra i partecipanti per educarsi a trovare insieme soluzioni condivise alle problematiche sociali e politiche;

• Incoraggiare l’impegno attivo nella vita sociale e politica del nostro territorio;

• Costruire proposte e idee progetto da proporre all’attenzione dell’opinione pubblica e delle istituzioni del territorio, per contribuire a rendere la vita della nostra città e comunità più dignitosa e umana.

Programma

16 NOVEMBRE 2018
La Politica: ma ha ancora un significato?
Beppe Elia, responsabile nazionale MEIC

1° DICEMBRE 2018
La Politica tra disimpegno e cittadinanza attiva
Emma Amiconi, direttrice Cittadinanza attiva, Fondaca, Roma

15 DICEMBRE 2018
La Politica: è possibile fidarsi delle istituzioni?
Rocco D’Ambrosio, ordinario di filosofia politica PUG Roma direttore delle scuole di Cercasi un fine

19 GENNAIO 2019
La politica inganna la legalità?
Marilinda Mineccia, procuratore capo della Repubblica di Novara

16 FEBBRAIO 2019
La politica tra Finanza ed Economia
Davide Maggi, docente di Economia Aziendale all’Università del Piemonte Orientale

24 MARZO 2019
La Politica alla prova del Welfare
Pasquale Seddio, docente di Economia Aziendale all’Università del Piemonte Orientale

27 APRILE 2019
La politica invasa dai… migranti!
Oliviero Forti, Responsabile Ufficio Immigrazione Caritas Italiana

21/22/23 GIUGNO 2018
La politica: amica o nemica dell’ambiente?
Un Seminario residenziale di tre giorni con relazioni, lavori di gruppo ed esperienze, immersi nella quiete della natura.

 

Note tecniche

Struttura e modalità degli incontri: essi avranno durata massima di 3 ore e si svolgeranno, escluso il primo incontro, al sabato dalle 16.30 alle 19.30 (segue apericena). Le lezioni dei relatori saranno seguite da formazione di gruppi interni a fini di approfondimento della tematica in discussione e si concluderanno con dibattito, interventi e domande.

Destinatari: il progetto si rivolge a tutte le persone che vogliono approfondire queste tematiche o che sono già impegnate nell’ambito sociale e politico, in modo particolare a giovani degli ultimi anni delle Scuole Superiori, universitari o lavoratori (dai 18 anni in su). E’ richiesta a tutti la disponibilità a mettersi in discussione, abbandonando posizioni preconcette e lasciandosi profondamente coinvolgere dalle riflessioni e dai contenuti proposti.

Quota di partecipazione: la partecipazione a tutti gli incontri prevede un contributo di €.50 (per studenti o disoccupati €. 20) da versare all’atto dell’iscrizione. Chi volesse partecipare ma avesse problemi lo faccia direttamente presente agli organizzatori. Nella quota di partecipazione non è compreso il seminario di tre giorni di giugno.

Attestato di partecipazione e crediti formativi: la scuola è organizzata dalla diocesi di Novara – Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro e si inserisce nel circuito di scuole promosse dall’Associazione “Cercasi un fine”. Il direttore scientifico è il prof. Rocco D’Ambrosio, ordinario di Filosofia Politica alla Pontificia Università Gregoriana di Roma.

Al termine del percorso formativo sarà consegnato un attestato di partecipazione e, per coloro che lo richiedono, l’attestazione utile alla richiesta di riconoscimento di crediti formativi (Scuola Superiore o Facoltà Universitaria).

Sede degli incontri: Novara, Sede Caritas Diocesana, Via San Gaudenzio 11

Info: don Giorgio Borroni 3488120572 - mail: lavoro@diocesinovara.it
Azioni sul documento
  • Stampa
Pubblicando, i testi di Cercasi un fine

Potere e partecipazione. Un'esperienza locale di amministrazione condivisa, di S. Di Liso, D. Lomazzo

Sesto libro della collana di Cercasi un fine

 


La salute nella e oltre la leggeLa salute nella e oltre la legge. Sfide odierne, di F. Anelli e G. Ferrara

 

Quinto libro della collana di Cercasi un fine


Attrezzarsi per la città

Attrezzarsi per la città. Laboratori di formAZIONE socio-politica, di M. Natale

Questo libro, quarto della collana di Cercasi un fine, racconta un’idea, diventata poi una esperienza, basata sulla convinzione che si possa, anzi si debba, progettare...


 

Meditando in video
Papa Francesco ha inviato domenica 23 aprile 2017 un video messaggio dedicato a don Lorenzo Milani, il priore di Barbiana, alla manifestazione “Tempo di Libri”, a Milano, dove nel pomeriggio è stata presentata l’edizione completa di “Tutte le Opere” del sacerdote, con alcuni inediti, curata dallo storico Alberto Melloni per la collana dei Meridiani Mondadori...
Videomessaggio del Santo Padre per Don Milani
Politica in weekend - 2 e 3 luglio 2016
Guida alla riforma costituzionale
Di più…
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

e ancora...

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Copertina114

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 114
(2019 - Anno XIV)

quadratino rosso Tema: L'Europa

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


  Il 116 è sulla COPPIA (cosa vuol dire oggi essere "coppia"? Quali i ruoli nella coppia? Cos è la fedeltà nella coppia?) testi già inviati; in preparazione.

 listing Il 117 è sul RAZZISMO (Dove nasce il razzismo? Cosa di fa diventare razzisti? C' il razzismo nella Chiesa?)  testi da inviare entro il 30 agosto 2019.

 listing Il 118 è sull'ECONOMIA CIVILE (Cosa è l'economia civile? Pro e contro di questo modello? Dove è applicato e come?)  testi da inviare entro il 31 ottobre 2019.


Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.