Tu sei qui: Home / Nelle scuole / Metodologia e docenti delle scuole

Metodologia e docenti delle scuole

creato da webmaster ultima modifica 02/08/2022 11:14

 

 

 

La finalità delle nostre Scuole è quella di educare all’impegno sociale e politico nel quadro delle scienze umane, dei valori fondanti della Costituzione della Repubblica italiana e del Magistero Sociale della Chiesa.

La metodologia seguita è quella seminariale: ogni sessione è di tre ore, dove la prima ora è affidata al docente, la seconda a piccoli gruppi e la terza nuovamente in assemblea. Riteniamo molto importante il momento dei piccoli gruppi: essi vanno formati spontaneamente e casualmente, non superano il numero di 6-7 persone. Al loro interno si tratta dai avviare una discussione in maniera semplice e spontanea sui temi affrontati dal relatore (che eventualmente può offrire una piccola traccia). Intendiamo così seguire il metodo di Lorenzo Milani, che privilegiava l’apprendimento di parole e concetti, in piccoli gruppi dove tutti si potevano esprimere. Quando si ritorna in assemblea si continua il confronto con il relatore, magari citando qualche punto del lavoro in gruppo, senza comunque fare delle relazioni dettagliate, ma solo semplici riferimenti per riavviare la discussione con il relatore; nel terzo momento si prevedono anche domande e osservazioni al relatore. Per noi questa metodologia è fondamentale: caratterizza le nostre scuole sin dall’inizio e ha portato frutti notevoli, nella linea dell’insegnamento di don Milani.

I docenti
  • Emma Amiconi (presidente Fondaca, Roma)
  • Filippo Anelli, (medico, pres. Ord. Nazionale, Bari)
  • Raffaella Ardito (docente di filosofia, Andria)
  • Francesca Avolio (dirigente ARES Puglia, Bari)
  • Angela Barbanente (urbanista, politecnico Bari)
  • Rosina Basso Lobello (docente di filosofia, Bari)
  • Andrea Cannone (diritto europeo, univ. di Bari)
  • Annalisa Caputo (filosofia, univ. Bari)
  • Arturo Casieri (economia agraria, univ. di Bari)
  • Piero Castoro (ambientalista, Altamura, Bari)
  • Franco Chiarello (sociologia economica, univ. di Bari)
  • Nicola Colaianni (diritto costituzionale, univ. di Bari)
  • Giuseppe Cotturri (sociologia politica, univ. di Bari)
  • Rocco D’Ambrosio (filosofia politica, PUG Roma)
  • Pietro D’Argento (sociologo, Bari)
  • Alejandro De Marzo (massmediologo, univ. Bari)
  • Francesco De Palo (imp. PA, Giovinazzo, Bari)
  • Luigi De Pinto (psicologo e filosofo, FTP Bari)
  • Pasqua Demetrio (sociologa, Bari)
  • Liborio Di Battista (filosofo, medico, Gravina, Bari)
  • Felice Di Lernia (antropologo, Trani)
  • Erio Di Liso (filosofia, FTP Bari)
  • Franco Ferrara (sociologo, pres. Centro Erasmo, Gioia, Bari)
  • Giuseppe Gentile (già sindaco, avvocato, Cassano, Bari)
  • Francesco Giannella (sostituto procuratore DDA, Bari)
  • Silvia Godelli (psicologia clinica, univ. Bari)
  • Pina Liuni (Cittadinanzattiva Minervino, Bt)
  • Alfredo Lobello (sociologo, Bari)
  • Domenico Lomazzo (dir. pubblica amministrazione, Bari)
  • Damiano Maggio (sociologo, Bari)
  • Roberto Massaro (teologia morale, FTP Bari)
  • Giuseppe Mastropasqua (magistrato, Bisceglie, Bari)
  • Gabriele Moccia (giornalista, Roma)
  • Agnese Moro (sociologa, Roma)
  • Giovanni Moro (sociologo politico, PUG, Roma)
  • Giuseppe Moro (sociologo, univ. di Bari)
  • Roberto Musacchio (già europarlamentare, Roma)
  • Walter Napoli (ambientalista, Bari)
  • Mimmo Natale (direttore PSL, Altamura, Bari)
  • Renato Nitti (magistrato, Bari)
  • Michele Pace (dir. PSL, Andria)
  • Marianna Pacucci (sociologa, Bari)
  • Palmieri Nisio (oss. Region. Crim. Organizzata, Bari)
  • Maria Panza (ambientalista, WWF, Bari)
  • Giovanni Parisi (preside, già sindaco, Noicattaro, Bari)
  • Michele Parisi (magistrato, Bari)
  • Salvatore Passari (docente di filosofia, Torino)
  • Vincenzo Picardi (sociologo, Barletta)
  • Silvia Piemonte (dirigente regionale, Bari)
  • Rosa Pinto (psichiatra, analista di gruppo, Milano)
  • Onofrio Romano (docente di sociologia, Roma Tre)
  • Angelo Romeo (sociologo, univ. Perugia e PUG Roma)
  • Roberto Rossi (magistrato, Bari)
  • Alda Salomone (ricercatrice ISTAT, Roma)
  • Vincenzo Santandrea (IPRES, Bari)
  • Roberto Savino (avvocato e docente, Bari)
  • Patrizia Sentinelli (docente, già viceministro, Roma)
  • Gegè Scardaccione (preside, Bari)
  • + Bartolomeo Sorge (gesuita, già direttore Agg. sociali, Milano)
  • Laura Tafaro (diritto civile, univ. Bari-Taranto)
  • Sergio Tanzarella (storia d. Chiesa, FTIM Napoli, PUG Roma)
  • Carla Tedesco (urbanista, politecnico di Bari)
  • Alessandro Torre (diritto costituzionale, univ. di Bari)
  • Ennio Triggiani (diritto europeo, univ. di Bari)
        Azioni sul documento
        • Stampa
        archiviato sotto:
        Associandoci

        logo-barchetta.jpg

        Cercasi un fine è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002, una rete di scuole di formazione politica, un gruppo di amici stranieri e volontari per l'insegnamento della lingua italiana. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

        Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

        altre info su

        presentandoci
        cercasi una casa
        sostenendoci

        Prossimi eventi
        Il voto politico tra astensione e progetti 03/09/2022 16:00 - 20:00 — Sala Bice Leddomade, via Sanges 11/A, Cassano delle Murge (BA)
        Prossimi eventi…
        Pubblicando, i testi di Cercasi un fine

        Formare alla politica. L'esperienza di Cercasi un fine

        Nasce la nuova collana I libri di Cercasi un fine in coedizione con Magma Edizioni. Il primo volume sul metodo educativo e la storia di Cercasi un fine...


        Potere e partecipazione. Un'esperienza locale di amministrazione condivisa, di S. Di Liso, D. Lomazzo

        Sesto libro della collana di Cercasi un fine


        La salute nella e oltre la leggeLa salute nella e oltre la legge. Sfide odierne, di F. Anelli e G. Ferrara

         Quinto libro della collana di Cercasi un fine


        Attrezzarsi per la città

        Attrezzarsi per la città. Laboratori di formAZIONE socio-politica, di M. Natale

        Questo libro, quarto della collana di Cercasi un fine, racconta un’idea, diventata poi una esperienza, basata sulla convinzione che si possa, anzi si debba, progettare...


         

        Meditando in video
        Un video per scoprire le nostre attività: scuole di politica, giornale e sito web, collana di libri, incontri e seminari, scuola di italiano per stranieri... benvenuti in Cercasi un fine!
        Cercasi un fine. Presentandoci
        2020
        13th of January 2020, BBC interviews our Director Rocco D'Ambrosio on the case of the book of Ratzinger-Sarah
        Il nostro direttore Rocco D'Ambrosio intervistato dalla BBC
        2020
        Di più…
        Il 5 x mille per CuF


        Sapete quanto è prezioso per noi la vostra firma del 5 x mille a nostro favore: con esso realizziamo scuole di formazione sociale e politica, un sito web e un periodico di cultura e politica, insegnamento dell’italiano per cittadini stranieri, incontri, dibattiti…

        Basta la tua firma e il numero dell'associazione 91085390721 nel primo riquadro sul volontariato. 

        I nostri amici stranieri

        Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

        Maggiori info >>>

        centro di ascolto.jpg

        Il Gruppo "Il Seggio" di Cercasi un fine a Minervino

         

         

        Si chiama "Il seggio": è il gruppo territoriale di Cercasi un fine, nato a Minervino, a fine anno 2021.

        Esso nasce dall'iniziativa dei soci fondatori e ordinari di Cuf, residenti a Minervino. Il gruppo (attraverso un apposito Regolamento) è un'emanazione territoriale della nostra Associazione, di cui condivide statuo, finalità, contenuti e strategie associative.

        Auguriamo al gruppo di essere attivo e proficuo nella ricerca de nostro Fine come don Milani insegna: "Bisogna che il fine sia onesto. Grande. Il fine giusto è dedicarsi al prossimo. E in questo secolo come lei vuole amare se non con la politica o col sindacato o con la scuola? Siamo sovrani. Non è più il tempo delle elemosine, ma delle scelte".

         

        indirizzo: Vico II Spineto, 2
        (c/o Parrocchia S. Michele Arcangelo)
        76013 Minervino Murge (BT)

        per info:
        mail: scuolasociopoliticaminervino@cercasiunfine.it
        cell: 349 6534286

        Contribuendo

        Contribuendo.jpg

        Bonifico Bancario
        Cercasi un Fine ONLUS
        IBAN IT26C0846941440000000019932
        BCC Credito Cooperatvo

        Leggendo il giornale

        E' in distribuzione Cercasi un fine n. 126
        (2021- Anno XVII)

        quadratino rosso Tema: Il rispetto dell'identità sessuale

         

        Scrivendo per il giornale

        Se volete scrivere per il giornale:
        direttore@cercasiunfine.it


          

         

         listing Il n. 127 è dedicato alla vita quotidiana (in un mondo eccessivamente mediatico quale valore ha il quotidiano? I suoi piccoli e significativi gesti quale senso hanno? Conosciamo i vissuti quotidiani attorno a noi?). In preparazione.

         listing Il n. 128 è sulla "Riforma costituzionale in tema ambientale"  (qual è il significato dell'ultima riforma costituzionale in tema ambientale? Quali ricadute per noi e le generazioni future? E' un nuovo patto tra generazioni? Quali effetti sull'attività economica?). Testi da inviare entro il 30 giugno 2022.

        listing Il n. 129 è su "Dopo il Covid e la guerra: una nuova globalizzazione?"  (La pandemia e la guerra in Ucraina sembrano aver messo in crisi il vecchio modello della globalizzazione: come costruire un nuovo modello? Cosa deve cambiare e cosa può restare?). Testi da consegnare entro il 30 agosto 2022. 

        Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo: testi non superiori a 4000 caratteri/spazi inclusi, da inviare ai nostri indirizzi mail. Accettiamo anche contributi in altre lingue e di bambini.