Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi / Oggi, 22 luglio, la marcia "I sentieri della memoria"

Oggi, 22 luglio, la marcia "I sentieri della memoria"

creato da D. — ultima modifica 14/09/2015 18:54
Cercasi un fine è vicina a quanti oggi marciano in Calabria, in memoria di Lollò Cartisano, ucciso dalla mafia locale. E' nella memoria e nell'impegno la forza per sconfiggere la mafia...

 

«Ero in ginocchio per terra. Scavavo con le mani. Non avevo altro. Poi, improvvisamente, sento che la terra diventa più morbida. Capisco che ci siamo. Ed ecco comparire un osso. Avevo trovato il corpo di Lollò Cartisano. Ero già in ginocchio e allora mi sono fatto il segno della Croce e ho pregato». Così l’ispettore di Polizia Raffaele La Bella racconta il ritrovamento dei resti del fotografo di Bovalino, sequestrato il 22 luglio 1993.

Sono passati dieci anni, è il 25 giugno 2003. Finalmente la vittima innocente di ’ndrangheta potrà avere una degna sepoltura, grazie alle indicazioni precise di un pentito di cui non si conosce il nome. “Sono unu ricarcereri i vostru maritu io sono difronte a diu pentitu ra me azzioni o votato con diu…”, iniziava la lettera battuta a macchina.

Da allora ogni 22 luglio la figlia Deborah Cartisano ripercorre, con una lunga marcia verso Pietra Cappa, nell’Aspromonte più impervio che insiste sul territorio comunale di San Luca (Rc), il tragitto indicato dal pentito per ritrovare i resti del padre. Accanto a lei tanti altri familiari di vittime innocenti tra le quali si ricorderanno: GianlucaCongiusta, Peppe Tizian, Rocco Gatto, Celestino Fava, Giuseppe Correale, Vincenzo Grasso, Giuseppe Luzza, Massimiliano Carbone e il siciliano Beppe Montana, i coordinamenti di Libera, le persone che non vogliono dimenticare.

“I Sentieri della Memoria non sono solo quelli che lunedì prossimo accoglieranno il ricordo raccolto intorno alle vittime e ai loro familiari, ma anche quelli che il Coordinamento della Locride di Libera - Associazioni nomi e numeri contro le mafie percorrono ogni giorno, con iniziative in cui all’impegno si unisce il bisogno di opporsi, in tutti i modi, alla ’ndrangheta.

La manifestazione I sentieri della Memoria” in marcia verso Pietra Kappa, è organizzata dal Coordinamento Libera Locride, assieme al Centro Padre Puglisi, Ass. Don Milani Onlus, Ass. Gianluca Congiusta Onlus, Ass. Nova Bovalino, Cejri Onlus.

Hanno aderito e parteciperanno le Associazioni: tutti i Coordinamenti di Libera Calabria, DaSud, Cooperativa Valle del Marro, Campi Estivi “Estate Liberi”, CAI Reggio, Ass. Gente in Aspromonte, i Sindaci dei Comuni di : Bovalino, Locri, Benestare, le Commissioni Straordinarie dei Comuni di S. Ilario dello Jonio, S. Luca e Casignana, e singoli cittadini.

All’arrivo dei gruppi in località Pietra Kappa si celebrerà una Santa Messa in onore di tutte le vittime calabresi della ‘Ndrangheta, celebrata da Don Andrea Bigalli, referente di Libera Toscana .

La partenza è prevista da Bovalino, bivio per S.Luca il 22 Luglio 2013 alle ore 8,00.

fonte: www.lentelocale.it, 20 luglio 2013

Azioni sul documento
  • Stampa
archiviato sotto:
Pubblicando, i testi di Cercasi un fine

Formare alla politica. L'esperienza di Cercasi un fine

Nasce la nuova collana I libri di Cercasi un fine in coedizione con Magma Edizioni. Il primo volume sul metodo educativo e la storia di Cercasi un fine...


Potere e partecipazione. Un'esperienza locale di amministrazione condivisa, di S. Di Liso, D. Lomazzo

Sesto libro della collana di Cercasi un fine


La salute nella e oltre la leggeLa salute nella e oltre la legge. Sfide odierne, di F. Anelli e G. Ferrara

 Quinto libro della collana di Cercasi un fine


Attrezzarsi per la città

Attrezzarsi per la città. Laboratori di formAZIONE socio-politica, di M. Natale

Questo libro, quarto della collana di Cercasi un fine, racconta un’idea, diventata poi una esperienza, basata sulla convinzione che si possa, anzi si debba, progettare...


 

Meditando in video
Un video per scoprire le nostre attività: scuole di politica, giornale e sito web, collana di libri, incontri e seminari, scuola di italiano per stranieri... benvenuti in Cercasi un fine!
Cercasi un fine. Presentandoci
2020
13th of January 2020, BBC interviews our Director Rocco D'Ambrosio on the case of the book of Ratzinger-Sarah
Il nostro direttore Rocco D'Ambrosio intervistato dalla BBC
2020
Di più…
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 121
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Resistere

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE - su come stiamo vivendo il periodo di crisi sanitaria - è stato già inviato.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? - Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? - è in preparazione.

 listing Il n. 123 è sulla RINASCITA (1. Cosa vuol dire “rinascita” dopo la crisi sanitaria? 2. Positività e negatività della crisi sanitaria nel lavoro, scuola, famiglia, politica, sanità, economia, ambiente? 3. Cosa vuol dire sperare in un futuro migliore?). Testi da inviare da entro 31 gennaio 2021.

 listing Il n. 124 è sulla Repubblica "post Covid e tante risorse" (1. Come la pandemia ha cambiato i processi politici? 2. Chi e Come stiamo utilizzando le risorse comunitarie? 3. Quale visione politica ispira il tutto?) Testi da inviare da entro 30 aprile 2021.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.