Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi / Monti, il Meeting e il potere

Monti, il Meeting e il potere

creato da webmaster ultima modifica 21/07/2016 14:15
Applausi ai poteri, tutti i poteri. Omologazione da Grandi Camaleonti che cambiano con il vento...

Applausi ai poteri, tutti i poteri. Omologazione da Grandi Camaleonti che cambiano con il vento.
Attenzione solo ai loro interessi e poco importa se il paese era «sull’orlo del baratro».
Famiglia Cristiana spara a zero sul Meeting di Cl. E’ un’altra tappa della guerra fra due concezioni del ruolo dei cattolici nella società su cui da sempre si contrappongono i frati paolini e i seguaci di don Giussani.
In questo 2012 a scatenare il settimanale di don Antonio Sciortino sono stati gli applausi dei ciellini a Mario Monti, Corrado Passera, al governo. «C’è il sospetto che a Rimini si applauda non per ciò che viene detto. Ma solo perché chi rappresenta il potere è lì, a rendere omaggio al popolo di Cl» scrive Famiglia Cristiana.
«Tutti gli ospiti del Meeting sono stati sempre accolti così: da Cossiga a Formigoni, da Andreotti a Craxi, da Forlani a Berlusconi. Qualunque cosa dicessero. Poco importava se il Paese si avviava sull’orlo del baratro. Su cui ancora continuiamo a danzare. Non ci sembra garanzia di senso critico, ma di omologazione».
Parole durissime, anche se in verità di fischi ce ne sono stati in questi 33 anni a Rimini. Da quelli antichi e fortissimi a Sugar Zucchero Fornaciari («Solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall’Azione Cattolica!» e non importa se Cl non sopportava Ac), a quelli a Paola Binetti e Luigi Berlinguer, a Rosy Bindi e Massimo D’Alema, fino alle freddezze per Prodi.
L’attacco è tutto politico. E politica è la risposta. «Sono orfani del bipolarismo prodiano» commenta Luigi Amicone, direttore del mensile Tempi.
Il deputato Maurizio Lupi è appena più diplomatico: «Chi giudica dall’esterno spesso dice delle stupidaggini ». Sulla stessa linea è Raffaello Vignali, deputato Pdl ed ex presidente della Compagnia delle Opere: «Invece di sputare sentenze da lontano vengano a vedere. Evidentemente Famiglia Cristiana non ha una grande opinione delle capacità intellettuali e critiche delle centinaia di migliaia di persone che vengono al Meeting».
Famiglia Cristiana è critica anche verso Monti e il suo «discorso di speranza, con forti contrasti con la realtà». «Ma quali provvedimenti stanno creando lavoro e contrastando la disoccupazione giovanile?» chiede il settimanale. Palazzo Chigi risponde alla critica pubblicando sul suo sito il virgolettato pronunciato da Monti a Rimini: in realtà non ci sono mirabolanti promesse di ripresa, ma la semplice constatazione che oggi va meglio di quando la crisi veniva negata e dunque non affrontata. Ricordando che alcuni elementi lasciano pensare che la fine dei problemi sia più vicina di allora.
Pure Roberto Formigoni si schiera con Monti: «Ora anche le principali agenzie di rating danno conforto alle valutazioni di Monti e Passera, dicendo che a fine 2013 l’Italia sarà fuori dalla crisi».
Il governatore della Lombardia è impegnato in un vero tour al Meeting per mostrare che l’indagine giudiziaria su di lui non ne ha intaccato il carisma. Ieri ha firmato per oltre mezz’ora copie del suo libro “Il Buon Governo”, fra gente felice e qualche applauso. Gira continuamente fra gli stand in abiti scuri, ricevendo strette di mano e “Bravo Roberto”, con fotografi e operatori del suo staff a riprendere. Al Meeting non lo hanno messo a dirigere dibattito, lui cercherà di rifarsi stasera discutendo di “Lombardia fra presente e futuro”.

Azioni sul documento
  • Stampa
archiviato sotto: ,
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasiunfine-119.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 119
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Dialogo Interreligioso

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  è in preparazione.

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE: come abbiamo vissuto il periodo di crisi sanitaria; testi da inviare entro il 15 settembre 2020.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? Testi da inviare entro 31 ottobre 2020.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.