Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi / Battiamoci per i nostri ideali, di Giulia Gagliardi

Battiamoci per i nostri ideali, di Giulia Gagliardi

creato da Paolo Iacovelli ultima modifica 26/04/2021 09:28
Lettera di una studentessa sul senso della responsabilità e della lotta per i propri ideali indirizzata agli alunni di scuola media di un corso precedente al suo…

Alunni della 2F, forse sarebbe più consono chiamarvi piccola famiglia, a questo punto del vostro percorso rappresentate per i vostri amici una figura diversa dall’amicizia che non si può identificare essendo soggettiva per ognuno di noi. La ragazza che vi scrive vi vuole dire indirettamente che avere grandi responsabilità e non portarle sempre a buon fine, con la conseguenza di avere pregiudizi, non significa essere meno capaci. 

Le responsabilità significano rivolgersi a se stessi e poi verso gli altri e riflettere su quello che siamo in grado di fare e quello che potremmo fare, il porsi a se stessi non è simbolo di individualismo ma pensare soprattutto alle conseguenze che le azioni hanno su di voi e alla fine sulle persone che amate. Viviamo in un mondo dove essere individualisti a volte rappresenta la via migliore, la più facile, le esperienze che abbiamo avuto con gli altri non ci insegnano questo, a volte date proprio dagli adulti.

Se un’idea è diversa da un’altra non significa che sia sbagliata e per questo appoggiarne un’altra perché vi sentite estranei. Il mondo in cui viviamo è competitivo e voi siete le prede, cambiate questa situazione facendo del bene a voi, per arrivare a questo però non dovete danneggiare gli altri, come dice Voltaire:’’ Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente’’. 

Battetevi per voi e per i vostri ideali. Non siate le vittime della nostra società che ci vede con i capelli colorati, i tatuaggi e ideali trasgressivi. Noi non siamo solo questo, noi siamo quei ragazzi che in futuro vivranno con i propri figli e nipoti, nello stesso futuro che le vecchie generazioni, con le loro azioni, hanno rovinato, ritenendoci semplicemente e banalmente l’unica ‘’speranza’’. 

Qualcuno di voi rappresenterà un ruolo rilevante nella politica, chi avrà una famiglia con tanti bambini e chi riuscirà veramente a realizzare il proprio sogno, ma ora siete metaforicamente sui banchi di scuola, quindi litigate con i vostri genitori, coloratevi i capelli con le bombolette spray, baciate chi vi piace e contrastate gli altri. Siate voi stessi e non soffermatevi su quello che volete diventare prossimamente. 

Io arrivata alla fine del percorso della scuola di secondo grado, mi sono posta tante domande sul mio futuro, voi non siete ancora arrivati, ma questo non significa non avere ansia e paura per il risultato. Fate tutto quello che vi è possibile, pensate a voi, e rendete il percorso di arrivo unico e indimenticabile per alcuni lati anche negativo.

La vostra compagna di 3F 

Giulia Gagliardi 

[alunna di III media, Scuola Media Statale G. Carducci, Bari]

Azioni sul documento
  • Stampa
La Vignetta, di Martina Losito

"Il bene più prezioso"

Vignetta di Martina Losito 

*Martina Losito, studentessa di ingegneria energetica presso il Politecnico di Milano.

Pubblicando, i testi di Cercasi un fine

Formare alla politica. L'esperienza di Cercasi un fine

Nasce la nuova collana I libri di Cercasi un fine in coedizione con Magma Edizioni. Il primo volume sul metodo educativo e la storia di Cercasi un fine...


Potere e partecipazione. Un'esperienza locale di amministrazione condivisa, di S. Di Liso, D. Lomazzo

Sesto libro della collana di Cercasi un fine


La salute nella e oltre la leggeLa salute nella e oltre la legge. Sfide odierne, di F. Anelli e G. Ferrara

 Quinto libro della collana di Cercasi un fine


Attrezzarsi per la città

Attrezzarsi per la città. Laboratori di formAZIONE socio-politica, di M. Natale

Questo libro, quarto della collana di Cercasi un fine, racconta un’idea, diventata poi una esperienza, basata sulla convinzione che si possa, anzi si debba, progettare...


 

Meditando in video
Un video per scoprire le nostre attività: scuole di politica, giornale e sito web, collana di libri, incontri e seminari, scuola di italiano per stranieri... benvenuti in Cercasi un fine!
Cercasi un fine. Presentandoci
2020
13th of January 2020, BBC interviews our Director Rocco D'Ambrosio on the case of the book of Ratzinger-Sarah
Il nostro direttore Rocco D'Ambrosio intervistato dalla BBC
2020
Di più…
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002, una rete di scuole di formazione politica, un gruppo di amici stranieri e volontari per l'insegnamento della lingua italiana. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 124
(2021- Anno XVII)

quadratino rosso Tema: Pianeta che vogliamo

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 124 è su Il Pianeta che vogliamo è in distribuzione.

 

 listing Il n. 125 è sulla Repubblica "post Covid e tante risorse"  Testi da inviare da entro 31 agosto 2021.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.