Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti, scelti da noi / 29 mar 2014 - Oltre la politica: i diritti umani da promuovere - Seminario CuF

29 mar 2014 - Oltre la politica: i diritti umani da promuovere - Seminario CuF

creato da D. — ultima modifica 17/09/2015 12:57
III seminario annuale per le scuole di politica e gli amici di Cercasi un Fine, per coloro che vogliono concedersi un pomeriggio di formazione politica, imparando e confrontandosi con altri.

Dopo persone e città, apriamo il nostro sguardo al globale. Scriveva il nostro amatissimo Nicola Occhiofino: “Per costruire un mondo umano e giusto ci sono dieversi obiettivi da rraggiungere: superare la logica della guerra e del nemico, facendo emergere l’obiezione di coscienza e quella fiscale; chiedere alla CEI di condannare la guerra; spezzare, da parte della società civile i legami con le banche finanziatrici di armi e con i prodotti delle  aziende che sfruttano i poveri del mondo; impegnarsi per una legislazione sull’immigrazione rispettosa della dignità umana , accogliente, cancellando definitivamente il termine extracomunitario; recuperare il senso della comunità come carattere fondante  di una società civile che sappia ridare senso e progetto ai tanti dispersi di oggi; proporre il dialogo quale norma di comportamento eliminando fondamentalismi e arroccamenti; prendersi cura della informazione e della formazione in direzione della ricerca della verità; scegliere la non violenza impegnata; recuperare da parte delle persone di fede una profonda spiritualità necessaria a cementare le relazioni umane”. Il seminario di oggi ci aiuterà in ciò.

 

La relatricedott.ssa Monica Di Sisto, giornalista ASCA di Roma, docente della Pontificia Università Gregoriana di Roma, presidente di FAIR

Giornalista professionista specializzata nei temi della Cooperazione internazionale, della Responsabilità sociale delle imprese, del Terzo settore, dell’economia solidale, delle politiche istituzionali sociali e sanitarie.

Da oltre 13 anni scrive di cooperazione, di sanità e di politiche sociali nazionali e internazionali per l’Agenzia di stampa nazionale Asca. Ha seguito le attività del Governo, del Parlamento e delle Commissioni di merito. Si è specializzata nel commercio internazionale, il suo impatto sulle comunità locali nel Nord e nel Sud del mondo, le filiere biologiche ed equosolidali e le attività di solidarietà sociale legate al mondo laico e cattolico. Cura da cinque anni la rubrica TradeWatch sul mensile Altreconomia. Ha curato per due anni la rubrica settimanale “Stand up for your rights” sui diritti globali per il quotidiano Liberazione. Ha collaborato con numerose testate come l’Unità, Avvenimenti, NoiDonne

E’ docente di “modelli di economia alternativa” presso la Facoltà di Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana. Ha insegnato “Evoluzione delle istituzioni e degli assetti commerciali internazionali”, “Questione agricola nei negoziati commerciali internazionali e impatto sui PVS”, “Comunicazione”, “Tecniche per le media relations e advocacy” e “Responsabilità sociale delle imprese” nell’ambito dei corsi di alta formazione, di specializzazione e i master sul non profit della Facoltà di Comunicazione della LUISS di Roma, nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Statale di Pisa, nella Scuola Superiore di Sant’Anna di Pisa, nella Facoltà di Economia dell’Università di Urbino, e nell’ambito del Master in Sviluppo Locale ed Economia Solidale dell’Università La Sapienza di Roma.

Lunga esperienza nel campo della comunicazione per importanti realtà non profit nazionali tra le quali la Comunità di Capodarco e la federazione di ong Cipsi. Nella XIII legislatura, è stata portavoce della presidente della Commissione Affari Sociali della Camera con delega ai rapporti istituzionali con le realtà di Terzo settore. Nel 2003, Anno internazionale dell’Acqua, è stata responsabile della Comunicazione di tutte le attività del Comitato per il Contratto Mondiale dell’Acqua. Per la qualità del lavoro svolto nella Campagna Questo Mondo Non è In Vendita per la III ministeriale della WTO (Organizzazione mondiale del commercio) a Cancun ha ottenuto una menzione speciale nel premio “Addetto stampa dell’anno 2004” promossa da Federazione della Stampa, Ordine dei Giornalisti e GUS.

E’ stata tra gli ideatori e gli animatori del Tradewatch, Osservatorio sul commercio internazionale oggi confluito nella Coalizione Help Local Trade (www.helplocaltrade.org). E’ consulente per la comunicazione dell’Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale (AGICES). E’ stata membro dell’Advocacy Subcommittee dell’International Federation of Alternative Trade IFAT. Ha fondato FAIR, cooperativa sociale per la promozione delle pratiche di economia solidale, e di progetti di commercio equo e di comunicazione sociale, della quale è vicepresidente.

Azioni sul documento
  • Stampa
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasiunfine-119.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 119
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Dialogo Interreligioso

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  è in preparazione.

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE: come abbiamo vissuto il periodo di crisi sanitaria; testi da inviare entro il 15 settembre 2020.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? Testi da inviare entro 31 ottobre 2020.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.