Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti di Cercasi un fine / Viviamo come uno sciame di api, di Milan Danushka Fernando

Viviamo come uno sciame di api, di Milan Danushka Fernando

creato da Rocco D'Ambrosio ultima modifica 22/01/2020 10:06
Una poesia di un nostro giovane, Milan Fernando Danushka, dello Sri Lanka, apre la riflessione sul tema del razzismo, a cui è dedicato il n. 117 del cartaceo di Cercasi un fine, già in distribuzione

 

Oh! Poveri figli del mondo,

perché avete messo via l’umanità

e cantate e onorate

il razzismo con voce alta….?

 

State separando con ostilità

un uomo dall’altro

ma, un giorno anche voi

andrete via uno da una parte,

uno dall’altra…

Oh! Poveri figli del mondo,

vi state ingannando

ma, perché….?

Siamo nello stesso mondo.

Abbiamo lo stesso cielo

e una sola terra.

 

Guardate!!

Gli uccelli nel cielo

volano insieme attraverso

il vento forte.

 

Guardate!!

Gli animali della foresta

vivono insieme

condividendo la vita.

 

Perché non possiamo ….

 

Respiriamo lo stesso vento!!

Abbiamo tutti lo stesso

sangue rosso nel corpo!!

 

Siamo tutte creature

simboli dell’amore del

nostro Dio.

 

Se siamo neri, anche Dio è nero.

Se siamo bianchi, anche Dio è bianco.

Se siamo alti o bassi

anche egli è così.

Se siamo grassi o magri,

si, anche il nostro Dio è così.

 

Siamo creati dall’amore di Dio.

L’amore è amore!

E’ verità!

 

Il mondo ha solo bisogno dell’amore,

non della teoria.

 

Carissimi miei.

Non esitate a dare una mano

a una persona caduta!!

Non cercate il suo paese,

la sua razza, la sua religione

o la sua casta….

 

Discutere è inutile,

il mondo sarà bellissimo

quando ci riuniremo tutti.

 

Auguriamoci che possano

i figli del mondo,

essere figli, tutti in concordia!

 

E domani possano avere un mondo

meraviglioso senza polemiche e differenze.

 

Diffondiamo le canzoni della pace

in tutto il mondo,

e viviamo come uno sciame di api

sempre insieme …

 

[giovane dello Sri Lanka, del gruppo di Insegnamento d’Italiano dell’Associazione Cercasi un fine Onlus]

 

Azioni sul documento
  • Stampa
archiviato sotto: , ,
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasiunfine-119.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 119
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Dialogo Interreligioso

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  è in spedizione.

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE: come abbiamo vissuto il periodo di crisi sanitaria è in preparazione.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? Testi da inviare entro 31 ottobre 2020.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.