Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti di Cercasi un fine / Ritessere la città: il II Forum di Etica Civile

Ritessere la città: il II Forum di Etica Civile

creato da d.daiuto@alice.it — ultima modifica 11/03/2017 09:53
Il Forum di Milano, ad Aprile, è frutto di un cammino. Ecco le sue tappe...

  1. Mirare in alto

Padova 2013: I Forum di Etica Civile, promosso dalla Fondazione Lanza. Un momento forte, per ripensare cosa significhi ritessere la rete di relazioni che fa la città, per chiedersi come coltivare cittadinanza attiva, come rinnovare lo spazio della politica. Tutti temi la cui attualità non ha fatto che accrescersi in questi quattro anni.

Milano 2017: ormai prossimo un secondo appuntamento, che si terrà presso il Centro San Fedele l'1-2 aprile col titolo “Etica Civile: cittadinanza ed oltre…”. Un evento di vasto respiro che vedrà tra i relatori figure come il cardinale Peter Turkson, prefetto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, il magistrato Gherardo Colombo o la politologa spagnola Cristina De La Cruz. Ad affiancarli, tra gli altri il segretario generale della Fondazione  LanzaLorenzo Biagi, il direttore di Aggiornamenti Sociali Giacomo Costa ed il teologo moralista Antonio Autiero. Ma occorre scorrere per intero il programma dell'evento - accessibile nel sito www.forumeticacivile.it, su cui è pure possibile trovare le indicazioni per iscriversi all'evento - per scoprire quante e diverse siano le figure della società civile e del mondo cattolico che convergeranno a Milano per pensare assieme cosa significhi oggi Etica Civile.

Questa volta, infatti, la Fondazione Lanza ha voluto puntare più in alto: si è scelto di operare in sinergia con altre realtà, con un gruppo promotore in cui ad affiancarla sono l’Associazione Cercasi un Fine, il Centro B.Longo, la FOCSIV, le riviste Aggiornamenti Sociali, Il Regno e Incontri. Un gruppo articolato, per pensare su scala più ampia questioni di elevata complessità, ma soprattutto per capire come orientarle al bene comune, come riavviare una sensibilità civile in un paese che sembra preferire l'urlo e la contrapposizione.

2. In ascolto

Anche per questo l'appuntamento di aprile non giunge isolato: prima di prendere la parola si è voluto ascoltare. Nel gennaio 2016, infatti, è stato lanciato un invito a tutti i soggetti interessati al percorso, perchè si presentassero – narrando esperienze e pratiche di cittadinanza attiva, di accoglienza, di cura per l’ambiente… - ma soprattutto indicassero idee e percorsi per costruire un'etica civile. Oltre novanta i testi presentati (accessibili all'indirizzo www.fondazionelanza.net), espressione di singoli ricercatori, ma anche di istituti di ricerca o di soggetti della società civile e del mondo ecclesiale, sparsi su tutto il territorio nazionale: la testimonianza di una vivacità di riflessione e di azione davvero ricca e stimolante .

Essi sono stati al centro dei quattro seminari tematici degli ultimi mesi del 2016, dedicate ad alcune dimensioni dell'etica civile: economia ed ambiente (Padova, 8 ottobre), comunicazione ed educazione (Palermo, 24 ottobre), religione/religioni (Firenze 12 novembre), politica (Bari 26 novembre). Da tali eventi sono emerse idee chiave e parole di riferimento compendiate nei 7 passi - il testo che accompagna il cammino verso l'evento milanese, esso pure accessibile sul sito www.forumeticacivile.it.

Un percorso articolato, dunque, seguito con attenzione anche dal del presidente Sergio Mattarella, che riceverà il 12 marzo il gruppo promotore ed invierà poi un messaggio al Forum stesso. Ne daremo aggiornamenti settimanali su questa testata, nella convinzione che etica civile si costruisce tramite l'interazione di molte voci, nell'incontro di prospettive e buone pratiche, nel convergere alla costruzione della città di tutti.

Azioni sul documento
  • Stampa
archiviato sotto: ,
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasiunfine-120.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 120
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: I doveri

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE: come abbiamo vissuto il periodo di crisi sanitaria è in preparazione.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? Testi da inviare entro 31 ottobre 2020.

 listing Il n. 123 è sula RINASCITA (1. Cosa vuol dire “rinascita” dopo la crisi sanitaria? 2. Positività e negatività della crisi sanitaria nel lavoro, scuola, famiglia, politica, sanità, economia, ambiente? 3. Cosa vuol dire sperare in un futuro migliore?). Testi da inviare da entro 31 dicembre 2020.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.