Tu sei qui: Home / Meditando / In articoli e commenti di Cercasi un fine / Comunicato sulla Formazione in vista del Referendum Costituzionale del dicembre 2016

Comunicato sulla Formazione in vista del Referendum Costituzionale del dicembre 2016

creato da webmaster ultima modifica 15/10/2016 12:14
Comunicato stampa del 14 ottobre 2016

 

In vista del Referendum Costituzionale del 4 dicembre 2016 le Associazioni Pax Christi di Bari e Cercasi un fine stanno proponendo una serie di incontri formativi sul referendum, sia in ambienti cattolici che in altre realtà civili.

Il fine degli incontri è quello formativo, ossia far conoscere ai partecipanti il tema e i risvolti del quesito referendario. Infatti il testo di riferimento degli incontri è quello ufficiale: Legge costituzionale - Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione; pubblicato su Gazz. Uff. n. 88 del 15 aprile 2016. Normalmente viene proposto un incontro con un solo relatore, docente costituzionalista, per avere il tempo necessario per leggere il testo, capirlo e coglierne la portata.

Le nostre Associazioni ritengono poco fruttuosi gli incontri in cui sono presenti un rappresentante del SI e uno del NO. L’esperienza dimostra che questo tipo di incontri facilmente si trasforma in un dibattito tra esperti che né spiega i testi, né coinvolge i partecipanti, specie i meno esperti.

Tuttavia qualora si ritiene anche utile un confronto sulle motivazioni del SI e del NO, proponiamo di organizzare un incontro successivo alla spiegazione del quesito referendario oppure due incontri distinti, in cui un costituzionalista per parte spiega tecnicamente le ragioni del voto favorevole o non favorevole alla riforma.

In altri termini riteniamo che qualsiasi formula venga scelta la finalità debba essere sempre e comunque formativa: don Milani direbbe che dobbiamo spiegare le parole per essere “responsabili delle nostre azioni e cittadini sovrani”.

Le nostre Associazioni continuano a offrire il loro servizio e collaborazione perché questi momenti formativi siano utili e proficui per tutti, nel rispetto delle sensibilità e convinzioni di ognuno.

Bari, 14 ottobre 2016

Pax Christi di Bari e Cercasi un fine


Per informazioni rivolgersi a
- Carlo Montedoro responsabile di Pax Christi di Bari, paxchristibari@gmail.com - tel. 333 2233251

- don Rocco D’Ambrosio, presidente di Cercasi un fine direttore@cercasiunfine.it – tel. 339 4454584


Azioni sul documento
  • Stampa
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasiunfine-120.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 120
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: I doveri

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE: come abbiamo vissuto il periodo di crisi sanitaria è in preparazione.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? Testi da inviare entro 31 ottobre 2020.

 listing Il n. 123 è sula RINASCITA (1. Cosa vuol dire “rinascita” dopo la crisi sanitaria? 2. Positività e negatività della crisi sanitaria nel lavoro, scuola, famiglia, politica, sanità, economia, ambiente? 3. Cosa vuol dire sperare in un futuro migliore?). Testi da inviare da entro 31 dicembre 2020.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.