Tu sei qui: Home / Interagendo / Segnalando / La comunità che viene dal futuro: ricordando Franco Ferrara

La comunità che viene dal futuro: ricordando Franco Ferrara

creato da Rocco D'Ambrosio ultima modifica 28/02/2020 11:43 — scaduto
Una giornata di riflessione per ricordare il grande nostro amico e co-fondatore Franco Ferrara...
Quando 30/11/2019
dalle 09:00 alle 17:30
Dove Sala De Deo, Palazzo Comunale, via G. Rossini, Gioia del Colle (Ba)
Persona di riferimento
Recapito telefonico per contatti 347 6950101‬
Partecipanti amici di Franco Ferrara
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal

 

LA COMUNITÀ CHE VIENE DAL FUTURO

30 novembre 2019

Sala de Deo ore 9.00 

Comune di Gioia del Colle

 

Il Centro Studi Erasmo onlus di Gioia del Colle, con il patrocinio del Comune di Gioia del Colle, in collaborazione con Associazione Cercasi un Fine,  Associazione Dino Lovecchio, Collegamento Italiano di Lotta alla Povertà – EAPN Italia, MoVi Nazionale, Associazione Luciano Tavazza, Comitato di quartiere Rinascita, Itaca Cooperativa sociale, organizza il convegno “La comunità che viene dal futuro” con l’obiettivo di raccogliere intorno all’idea di Futuro e al concetto di Comunità rappresentanti del mondo dell’associazionismo e della cooperazione impegnati ogni giorno nella tutela dei diritti sociali e civili di bambini, ragazzi, giovani, adulti in condizioni di fragilità, per realizzare una comunità accogliente e responsabile, un mondo a misura di tutti. 

“La comunità che viene dal futuro” è il titolo di uno degli ultimi scritti inediti di Franco Ferrara, fondatore e Presidente del Centro Studi Erasmo onlus. Ad un anno dalla sua morte vogliamo ricordarlo con una sguardo rivolto al futuro, ripartendo dal suo pensiero e dal suo impegno nel sociale, per proseguire un cammino che viene da lontano. 

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.00

Saluti e presentazioni 

Pasqua Demetrio,  presidente del Centro Studi “Erasmo” 

Eulalia Mirizio, moglie di Franco Ferrara

Giovanni Mastrangelo sindaco Comune di Gioia del Colle

Giovanna Pontiggia assessore alle politiche sociali   

 

FRANCO SI RACCONTA

Proiezione di un videoclip tratto da  “Intervista a Franco Ferrara” 

realizzato dall’Istituto di Ricerca  “Meters”

A cura di Paola Ferrara, operatrice culturale

 

Il significato di una giornata dedicata a Franco Ferrara

Don Rocco D’Ambrosio, presidente dell’ass. “Cercasi un Fine”

 

“LA COMUNITA’ CHE VIENE DAL FUTURO”

Raniero La Valle, giornalista, politico e intellettuale

 

Ore 11.00

Pausa

 

Ore 11.30

La memoria dei futuri desiderati 

raccontata dai protagonisti

Introduce Damiano Maggio del “Centro Studi “Erasmo”

 

FRANCO SI RACCONTA (2)” videoclip

 

Lo sviluppo locale

animare i territori del Mezzogiorno.  

Michele del Campo, 

direttore F.I.L. Formazione Innovazione Lavoro

FRANCO SI RACCONTA (3)” videoclip

 

QUANDO IL VOLONTARIATO 

TESSE  LEGAMI SOCIALI 

Gianfranco Solinas,  

Rete sociale “Bambini , ragazzi e famiglie al sud”

 

FRANCO SI RACCONTA (4)” videoclip

 

Welfare community

dai centri studi alla concertazione 

Mimmo De Simone, pres. ass. “Luciano Tavazza”

 

Ore 13.30

Pausa pranzo

 

Ore 15.00

Gruppi di discussione sui temi della mattina

per aprire un dibattito sui  temi  affrontati nella mattina  

con  la presenza  dei relatori

 

Ore 16.00

Tavola rotonda 

“Riannodare i fili. Idee diverse di  futuro”

Introduce e modera Pasqua Demetrio

Gianluca Cantisani, presidente nazionale Mo.V.I.

Piero D’Argento, docente LUMSA, Taranto

Filippo De Bellis, presidente APIS

Agenzia Pugliese di Intervento 

e Studio sulle Dipendenze

Nicoletta Teodosi,  presidente CILAP-EAPN Italia

 

17.30

Conclusioni 

Natale Pepe, vice-presidente “Centro Studi Erasmo”

 

La Sede dell’incontro è la Sala De Deo Palazzo Comunale, via Gioacchino Rossini, nei pressi del Teatro Rossini,  Gioia del Colle (BA) 

La partecipazione al convegno è gratuita. In considerazione dei posti limitati, è gradita iscrizione all’indirizzo mail segreteria.erasmo@gmail.com al quale è possibile chiedere ulteriori informazioni.

 

Azioni sul documento
  • Stampa
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasi un fine 118.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 118
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Economia civile

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 118 è sull'ECONOMIA CIVILE. Il cartaceo è stato spedito; il PDF lo si trova qui si sopra nella home page.

 listing Il n. 119 è sul DIALOGO INTERRELIGIOSO  è in preparazione.

 listing Il n. 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  testi da inviare entro il 30 giugno 2020.

Per il n. 120 lanciamo un’iniziativa per coinvolgere tutti i nostri lettori: Tweet on duty - Un tweet sul dovere

Ti chiediamo di rispondere a una sola di queste domande (indicando nome, cognome, lavoro, città) in maniera sintetica, praticamente non più dei 140 caratteri che si usano in un tweet, da inviare a associazione@cercasiunfine.it o sms o whatsapp al cell. 337 1031728
Ecco le domande, scegline solo una e rispondi!
1. Cosa ti spinge a fare il tuo dovere?
2. Cosa provi nel fare il tuo dovere?
3. Cosa ti aspetti quando fai il tuo dovere?
4. Quali difficoltà incontri quando fai il tuo dovere? 
Testi da inviare entro il 30 aprile 2020.


Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.