Tu sei qui: Home / Interagendo / Recensendo / Recensendo 2014 / Socialmente Pericolosi. Le storie di vita dei giovani nei Quartieri Spagnoli di Napoli

Socialmente Pericolosi. Le storie di vita dei giovani nei Quartieri Spagnoli di Napoli

creato da D. — ultima modifica 06/02/2014 21:55
di Angelo Romeo
Titolo Socialmente Pericolosi. Le storie di vita dei giovani nei Quartieri Spagnoli di Napoli
Autore Angelo Romeo
Editore Edizioni Mimesis
Collana Collana Eterotopie
Dati 2014
ISBN
9788857521862

In breve

Chi sono i giovani di oggi? Quali sono le difficoltà che affrontano quotidianamente per costruire il loro futuro soprattutto nei quartieri al margine della società? Sociologi, educatori, psicologi oggi più che mai, in un momento storico di crisi economica e valoriale, li osservano e studiano. La questione giovanile è diventata sempre più complessa in quegli spazi urbani disagiati, dove la vita quotidiana agli occhi di tutti, richiede una gestione diversa e solo in pochi, sfuggendo, riescono a garantirsi un futuro migliore.  Il volume presenta dopo una prima analisi del mondo giovanile, una ricerca qualitativa condotta dentro i Quartieri Spagnoli sui “Socialmente Pericolosi” un gruppo di giovani che riesce attraverso la passione per il cinema e la creatività, a dimostrare di non essere un pericolo sociale. Sono Socialmente Pericolosi perché non si piegano al destino da camorristi. Creano un’ associazione, una piccola realtà cinematografica, che li rende filmakers, al Giffoni Film Festival e per documentari Rai. Fanno da scenario quotidiano alle loro esperienze di crescita, i quartieri della Napoli storica, cari all’analisi di Walter Benjamin e altri studiosi di scienze sociali. Il testo contiene le storie di vita di questi cinque giovani tra i 20 e i 33 anni, provenienti da contesti malavitosi, che hanno vissuto esperienze di forte devianza e che ai Quartieri Spagnoli lottano quotidianamente per sopravvivere e voltare pagina. Il volume ha la prefazione di Franco Ferrarotti, professore emerito di Sociologia e la postfazione di Fabio Venditti, fondatore dell’Associazione Socialmente pericolosi.


Angelo Romeo
Ricercatore e docente, svolge attività didattica e di ricerca in Sociologia dei processi culturali e comunicativi in vari Atenei, tra cui la Facoltà di Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana e lo Ied - Istituto Europeo di design di Roma.  PhD. in Scienze della comunicazione e organizzazioni complesse, è autore di numerosi volumi, tra cui: Sociologia dei digital media, (Milano, Franco Angeli, 2012, con M. Centorrino); Società, relazioni e nuove tecnologie, (Milano, Franco Angeli, 2011); I sociologi dimenticati. Antologia del pensiero proto sociologico italiano, (Milano, Franco Angeli, 2011, con M. Nocenzi, a cura di); Lo spazio abitato. Scenario e tecniche della comunicazione in rete, (Milano, Paoline, 2010); Second Life. Oltre la realtà il virtuale, (Milano, Lupetti, 2008, con P. Canestrari, a cura di) e vari saggi in collettanee e riviste scientifiche come l’International Review of Sociology. Ha condotto ricerche sul campo e si è interessato di problemi sociali legati al mondo giovanile, ai media digitali e alla storia del pensiero sociologico.

Azioni sul documento
  • Stampa
Pubblicando, i testi di Cercasi un fine

Potere e partecipazione. Un'esperienza locale di amministrazione condivisa, di S. Di Liso, D. Lomazzo

Sesto libro della collana di Cercasi un fine

 


La salute nella e oltre la leggeLa salute nella e oltre la legge. Sfide odierne, di F. Anelli e G. Ferrara

 

Quinto libro della collana di Cercasi un fine


Attrezzarsi per la città

Attrezzarsi per la città. Laboratori di formAZIONE socio-politica, di M. Natale

Questo libro, quarto della collana di Cercasi un fine, racconta un’idea, diventata poi una esperienza, basata sulla convinzione che si possa, anzi si debba, progettare...


 

Meditando in video
Papa Francesco ha inviato domenica 23 aprile 2017 un video messaggio dedicato a don Lorenzo Milani, il priore di Barbiana, alla manifestazione “Tempo di Libri”, a Milano, dove nel pomeriggio è stata presentata l’edizione completa di “Tutte le Opere” del sacerdote, con alcuni inediti, curata dallo storico Alberto Melloni per la collana dei Meridiani Mondadori...
Videomessaggio del Santo Padre per Don Milani
Politica in weekend - 2 e 3 luglio 2016
Guida alla riforma costituzionale
Di più…
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasiunfine-119.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 119
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Dialogo Interreligioso

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  è in spedizione.

listing Il n. 121 è su RESISTERE RESISTERE RESISTERE: come abbiamo vissuto il periodo di crisi sanitaria è in preparazione.

 listing Il n. 122 è su... Tutti pazzi per i Social? Come i social stanno trasformando nostro modo di pensare, giudicare, informarci e razionarci? Riusciamo ad essere ironici su questa influenza diffusa? Testi da inviare entro 31 ottobre 2020.

Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.