Tu sei qui: Home / In Parola / Dare valore e non prezzi, di Rocco D'Ambrosio

Dare valore e non prezzi, di Rocco D'Ambrosio

creato da Rocco D'Ambrosio ultima modifica 02/07/2017 11:08
Non si dimentica proprio niente, il Signore! Non si dimentica i capelli del nostro cuore, né i pensieri del cuore, ne i nostri gesti…



Il Vangelo odierno: In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:
«Chi ama padre o madre più di me non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me non è degno di me; chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me.
Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato.
Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto.
Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa»
(10, 37-42).

2 luglio 2017. Non si dimentica proprio niente, il Signore! Non si dimentica i capelli del nostro cuore, né i pensieri del cuore, ne i nostri gesti… non si dimentica quando e come accogliamo, chi incontriamo per caso o abitualmente, cosa vogliamo e quali sono le nostre finalità.

Ma questo è il mestiere del Signore. Lui lo fa bene e se ci fidiamo di lui e crediamo in Lui dobbiamo solo approfondire il suo stile e... cercare di incarnarlo, da parte nostra.
E noi? Noi ci barcameniamo. Il brano evangelico odierno ha una parola che forse potrebbe essere sintesi: valore dell'altro. Sono citate persone: madre, padre, figlio, Gesù, profeta, piccoli. Tutti hanno un valore, non un prezzo.
Prima questione: per noi gli altri hanno un prezzo e non un valore? Il rischio è quello diventare cinici. Infatti diceva Oscar Wilde. "Chi è un cinico? Un uomo che conosce il prezzo di ogni cosa e il valore di nessuna". Tutti hanno un valore: personalmente come lo identifico o quantifico'? Quali sono i miei parametri?. Ma non è finita. Ogni valore è sempre più piccolo o più grande di un altro. quindi esiste una gerarchia.
Gesù ci ricorda che abbiamo un valore e non un prezzo e che questi valori sono in un ordine voluto da lui. Lui è prima di tutto e sopra tutti e tutto. Poi vengano i piccoli e gli ultimi che lo rappresentano "carnalmente": "Chiunque avrà fatto uno di queste cose al più piccolo dei miei fratelli l'avrà fatto a me" (Mt 25).
Poi i profeti, ovvero quelli he lui invia a ricordarci la sua strada e i mezzi per essere coerenti. Interessante notare che chi non da valore, né accoglie gli ultimi e i piccoli, non accoglie nemmeno i profeti. Esempio: chi odia e abusa di piccoli, migranti e poveri, odia i profeti che ricordano che dobbiamo amare e cogliere sempre. Il caso di papa Francesco è emblematico: è odiato, per lo più d diversi cardinali, vescovi, preti, suore e laici, perché ricorda che tutti hanno un valore e non un prezzo e tutti vanno accolti come il Signore comanda. Altro che problemi di dottrina e tradizione: il papa da loro fastidio perché ricorda il valore di tutti e l'accoglienza che dobbiamo loro. Ma il papa è solo un esempio tra i tanti.
Se ci teniamo alla nostra vita, a non perderla per sempre, dobbiamo dare solo valore e non prezzi, accogliere e non rifiutare...
Rocco D'Ambrosio
Azioni sul documento
  • Stampa
archiviato sotto: ,
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasi un fine 118.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 118
(2020- Anno XVI)

quadratino rosso Tema: Economia civile

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il n. 118 è sull'ECONOMIA CIVILE. Il cartaceo è stato spedito; il PDF lo si trova qui si sopra nella home page.

 listing Il n. 119 è sul DIALOGO INTERRELIGIOSO  è in preparazione.

 listing Il n. 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  testi da inviare entro il 30 giugno 2020.

Per il n. 120 lanciamo un’iniziativa per coinvolgere tutti i nostri lettori: Tweet on duty - Un tweet sul dovere

Ti chiediamo di rispondere a una sola di queste domande (indicando nome, cognome, lavoro, città) in maniera sintetica, praticamente non più dei 140 caratteri che si usano in un tweet, da inviare a associazione@cercasiunfine.it o sms o whatsapp al cell. 337 1031728
Ecco le domande, scegline solo una e rispondi!
1. Cosa ti spinge a fare il tuo dovere?
2. Cosa provi nel fare il tuo dovere?
3. Cosa ti aspetti quando fai il tuo dovere?
4. Quali difficoltà incontri quando fai il tuo dovere? 
Testi da inviare entro il 30 aprile 2020.


Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.