Tu sei qui: Home

Risultati 

Istat: oltre un quarto degli italiani è a rischio povertà
creato da Denj pubblicato 11/12/2012 ultima modifica 21/07/2016 17:26 — archiviato sotto: , ,
Oltre un quarto degli italiani è a rischio povertà o esclusione sociale. Il reddito famigliare infatti continua a diminuire e aumenta il divario tra ricchi e poveri...
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Censis: Italia più povera e arrabbiata, di Rosaria Amato
creato da Denj pubblicato 10/12/2012 ultima modifica 21/07/2016 17:26 — archiviato sotto: , , , ,
Nel rapporto 2012 le tre "r" della famiglia: risparmio, rinuncia e rinvio. La ricerca di nuove formule di sopravvivenza, ma anche di ricostruzione: dal boom delle imprese cooperative al car sharing, all'"internazionalizzazione" della scuola e alla scoperta dei percorsi di formazione tecnica
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Notte di crisi e nuove aurore, di Vittorio Cristelli
creato da webmaster pubblicato 09/12/2012 ultima modifica 21/07/2016 17:25 — archiviato sotto: , , , , , , , ,
... è notte anche in altri campi più estesi. Pensiamo ai giovani che vedono letteralmente buio nel loro futuro. E poi la notte delle famiglie, che vedono il buio in ogni fine mese. E la notte degli anziani, dei precari, degli esodati...
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Che cosa significa mangiare insieme, di Enzo Bianchi
creato da webmaster ultima modifica 21/07/2016 17:05 — archiviato sotto: , , ,
Sappiamo fin troppo bene che le feste natalizie oggi, segnate dalle esigenze del consumismo che si fanno sentire già a novembre, sono percepite come occasioni per scambiarsi doni in una società opulenta e, seppure in crisi, incapace di sobrietà e portano con sé abitudini che fanno ripetere gesti e parole magari svuotati di passione.
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
L'industria dell'azzardo, la crisi e lo Stato , di Biagio Simonetta
creato da webmaster pubblicato 21/12/2012 ultima modifica 21/07/2016 17:05 — archiviato sotto: , ,
L'azzardo arriva dritto dritto nelle case degli italiani: mille nuovi siti di gioco on line (videopoker, texas holdem e tutto il resto) sono a portata di click.
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Debito pubblico: se non capisco non pago
creato da pigre71@alice.it pubblicato 25/09/2012 ultima modifica 21/07/2016 17:04 — archiviato sotto: , ,
Il Centro Nuovo Modello di Sviluppo ha lanciato la Campagna "debito pubblico se non capisco non pago". La campagna si pone l'obiettivo di dare informazione ai cittadini sul debito pubblico affinché smettiamo di subire le scelte imposte dal potere senza capire perché.
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
I nuovi poveri sono le casalinghe, di Pino Stoppon
creato da webmaster pubblicato 20/10/2012 ultima modifica 21/07/2016 16:48 — archiviato sotto: , ,
Nonostante la situazione drammatica, comincia a esserci voglia di ripartire. Affiora, in molte persone la volontà di rimettersi in gioco, di migliorare la propria situazione. Non si chiedono solo aiuti economici ma anche riqualificazione professionale, formazione, recupero scolastico.
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Fiat-Tod's: la lotta si fa pop, di Ulisse Spinnato Vega
creato da Rocco D'Ambrosio ultima modifica 21/07/2016 16:48 — archiviato sotto: ,
Intervista al nostro amico e socio Michele Sorice sullo scontro tra Marchionne e Della Valle.
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Esplode la povertà. E il welfare arranca, di Paolo Lambruschi
creato da webmaster pubblicato 19/10/2012 ultima modifica 21/07/2016 16:37 — archiviato sotto: , ,
Al quarto anno di crisi esplode la povertà delle fasce più deboli degli italiani, soprattutto pensionati e casalinghe. Semplificando, si sono messi in fila davanti al centro di ascolto parrocchiale insieme alle famiglie straniere. Ed esplode parimenti l’«evidente incapacità» del sistema di welfare di farsi carico delle nuove povertà e delle nuove emergenze sociali. È quanto denuncia la Caritas Italiana nel suo Rapporto sulla povertà 2012.
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
Riprendersi la speranza, parla Alessandro Barban
creato da webmaster pubblicato 17/09/2012 ultima modifica 21/07/2016 14:16 — archiviato sotto: , , ,
«Per superare la crisi bisogna ripartire dagli ultimi, dai giovani, da chi è precario...se coltiviamo uno sguardo profetico sono proprio loro da mettere al centro della società e della storia», afferma il priore Barban
Si trova in Meditando In articoli e commenti, scelti da noi
I nostri amici stranieri

Cercasi un fine organizza degli incontri settimanali di dialogo tra culture e insegnamento della lingua italiana per stranieri.

Maggiori info >>>

centro di ascolto.jpg

Associandoci

logo-barchetta.jpg
Cercasi un fine
è insieme un periodico, un’associazione onlus, di promozione sociale, iscritta all’albo regionale della Puglia, fondata nel 2008, con attività che risalgono a partire dal 2002 e una rete di scuole di formazione politica. Vi partecipano credenti cristiani e donne e uomini di diverse culture e religioni, accomunati dall’impegno per una società più giusta, pacifica e bella.

Una presentazione sintetica delle nostre attività la trovi nel video qui 

altre info su

presentandoci
cercasi una casa
sostenendoci

con carta di credito o PayPal

Leggendo il giornale

Cercasi un fine 116.jpg

E' in distribuzione Cercasi un fine n. 116
(2019 - Anno XIV)

quadratino rosso Tema: La coppia

Scrivendo per il giornale

Se volete scrivere per il giornale:
direttore@cercasiunfine.it


 

 listing Il 118 è sull'ECONOMIA CIVILE (Cosa è l'economia civile? I Pro e i Contro di questo modello? Dove è applicato e come?) in preparazione.

 listing Il 119 è sul DIALOGO INTERRELIGIOSO  (Quanto abbiamo paura delle altre religioni? Le religioni dialogano tra di loro? Qual'è la finalità del dialogo? Cos'è il fondamentalismo religioso?)  testi da inviare entro il 31 gennaio 2020.

 listing Il 120 è sui DOVERI (si parla spesso di diritti: e i doveri? Cosa intendiamo per doveri? Esistono gruppi, culture e religioni che danno seria testimonianza sui doveri? Come educare ai doveri?)  testi da inviare entro il 15 marzo 2020.


Se avete qualcosa da proporci su qualcuno di questi temi siamo ben lieti di accoglierlo. Accettiamo anche contributi in altre lingue.